Perché il Burro non ti serve a fare dolci: scopriamo i grassi vegetali

0
1927

milk-butter-sour-creamIl burro (assieme a formaggi, panna e yogurt) è uno dei prodotti ricavati dalla lavorazione della parte grassa del latte vaccino.

Comunemente viene utilizzato nelle preparazioni della cucina tradizionale come condimento e come ingrediente apparentemente indispensabile nei dolci.

Secondo studi scientifici non è consono alla natura umana per diverse ragioni: deriva dal latte di vacca che lo produce dopo aver partorito il proprio cucciolo e gli allevatori letteralmente lo rubano per usarlo e lavorarlo allo scopo di alimentare un’altra specie di mammifero: noi umani.

Se vuoi capire cosa fanno ad una Mucca per costringerla a produrre latte in continuazione leggi l’articolo: Tu non sei un Mucca: Ecco come ti fai del male quando bevi Latte.

I componenti del latte vaccino non sono adatti alla nostra alimentazione.

Oggi abbiamo molte più conoscenze a disposizione rispetto ad una volta e non vanno ignorate soprattutto perchè la maggior parte di queste informazioni che riguardano la nostra salute e quella dell’ambiente sono disponibili con una semplice ricerca in internet, in libreria o anche su molte riviste di cucina e benessere, reperibili in qualsiasi edicola.

Sono del parere che sia giunto il momento di andare oltre a tutti questi tradizionalismi che si basano sulla mancanza di conoscenze e che non aggiungono valore né alla nostra vita né alla vita degli animali che sfruttiamo in modo spietato per tenere in vita queste abitudini inutili e poco sostenibili.

6-Healthy-Alternatives-to-Butter-722x406La Verità è che ora abbiamo scoperto molte alternative vegetali che oltre ad essere più digeribili e sane, perché il nostro corpo le assimila e le trasforma in energia naturalmente senza fatica, per di più non prevedono “l’uso” indiscriminato di nessun animale.

Se è un tua abitudine bere latte e ti stai chiedendo se lo fai perché ti hanno sempre detto di farlo, o ti sei reso conto di seguire una tradizione semplicemente perché non conosci altre alternative, ora ti invito a considerare la possibilità di rivedere queste tue convinzioni.

La Natura ci regala un’infinità di cibi che il nostro corpo assimila con più facilità e senza danneggiare il nostro organismo come invece accade quando ci alimentiamo con cibi che il nostro corpo fa grande fatica a digerire.

Esistono diversi grassi di origine vegetale, fondamentali per fornire energia e vitamine all’organismo, salutari e assolutamente adatti alla preparazione di ottimi piatti e dolci.

Tra questi io uso gli oli (spremuti a freddo), il burro di soia (con soli ingredienti vegetali e non idrogenati), la panna vegetale, creme di semi e frutti oleosi.

Ognuno di questi elementi ha consistenze diverse che potrai adattare in base alle tue specifiche esigenze.

Ti faccio adesso un breve elenco degli ingredienti di provenienza vegetale che puoi usare per sostituire il burro nei dolci e non solo:

article 4 img 8Burro di soia/margarina senza grassi idrogenati: è il composto che più assomiglia al burro per consistenza e colore e che dà lo stesso risultato.

Assicurati che non contenga i pericolosi grassi idrogenati (se vuoi sapere in modo approfondito cosa sono, ti consiglio di leggere l’articolo: “I Grassi idrogenati”).

Burro di cacao: questo grasso viene estratto dalle fave di cacao esclusivamente con un processo meccanico (e quindi senza l’ausilio di solventi chimici). Non viene sottoposto a deodorizzazione, pertanto ne risulta un prodotto gradevolmente aromatico. E’ anche il principale ingrediente con cui viene fatto il cioccolato.

article 4 img 13Olio/grasso/burro di cocco: viene estratto dalla pressatura della polpa essiccata della noce di cocco. Diventa solido alle basse temperature (meno di 23°), liquido in caso contrario. Viene usato per sostituire il burro di soia in cucina, per cucinare in padella e friggere.

È molto versatile, è ampiamente utilizzato nella cosmesi come nell’industria alimentare (resiste alle alte temperature e non irrancidisce).

article 4 img 5Polpa di avocadola consistenza ricorda quella del comune burro. Questa caratteristica, insieme al sapore delicato, permette di utilizzare la polpa di avocado in sostituzione del burro. È buono se maturo anche tagliato a cubetti nelle insalate o schiacciato con una forchetta e spalmato su fette di pane. Si possono fare ottime salse con l’avocado. Anche a casa si può far crescere una bella pianta facendo radicare il seme (a punta in su) nell’acqua, per poi trapiantarlo in terra ben drenata.

Olio di semi di girasole: viene ricavato spremendo i semi della pianta che aiutano ad abbassare il colesterolo e prevenire malattie cardiache. Il suo impiego nelle preparazioni culinarie è buono grazie anche al suo sapore fondamentalmente neutro. Ottimo per condimenti a crudo, maionesi, salse in genere e per la conservazione di alimenti (sott’olio).

Olio di semi di mais: viene ricavato dalla delicata spremitura meccanica del germe di mais senza l’ausilio di solventi chimici o processi che possano alterarne il profilo nutrizionale, infatti è ricco di vitamina E e acido linoleico.

article 4 img 4Olio extravergine di oliva: il Vero Olio Extravergine è un elemento essenziale nell’alimentazione, non deve mai mancare in tavola poiché corrisponde alla principale fonte di acidi grassi insaturi, nostri migliori alleati contro i diffusi problemi di ipercolesterolemia

Se usato moderatamente ad ogni pasto come condimento o ingrediente di preparazione per pietanze, esercita un’azione lassativa e purificante, utile anche nei riguardi del fegato e dei problemi epatici.

Creme di semi e frutti oleosi: sono creme ottenute esclusivamente dalla triturazione degli stessi che possono sostituire il burro in alcune preparazioni in cucina. Le più diffuse sono il burro di arachidi e il tahin, quest’ultima crema ricavata dai semi tostati di sesamo, ridotti in farina e allungati con l’olio di sesamo.

Ecco che ti ho presentato alcuni ingredienti che se vorrai, potrai utilizzare nelle tue ricette al posto del burro.

Mi auguro di averti fornito diverse informazioni utili per fare con più consapevolezza le tue scelte quotidiane per te, per il tuo benessere e quello dei nostri amici animali.

NO COMMENTS